facebook
twitter
youtube
flickr
big_bannerpassxsito

MENU' VELOCE DELLE PAGINE

PIU' VISITATE

new34yjz3h3
22 settembre  2018

CERCA NEL SITO

INSERISCI LA TUA E-MAIL E

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER:

12/08/2018, 11:13



Il-Comune-richiede-l’intervento-preventivo-contro-gli-accampamenti-abusivi-di-ferragosto.


 La Zona di Riserva a nord di Passoscuro è luogo prediletto per tendate e falo’ di ferragosto.




Nulla da ridire su chi desidera solo divertirsi, godersi le stelle, la notte, il rumore delle onde... I falò al mare a ferragosto sono un must e alzi la mano chi non ha mai atteso l’alba in spiaggia con gli amici intorno al fuoco.

Il problema è che i postumi di queste romantiche tradizioni tanto romantici non sono: la spiaggia libera a nord di Passoscuro, che poi è area 1 della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, tutti gli anni diventa un orrido porcile in cui sembrano darsi appuntamento i peggiori incivili. 

Quest’anno 2018 Passoscuro R-esiste si è quasi autoimposto di star lontano il più possibile dalle Dune nei mesi di luglio e agosto, dopo che lo scorso anno i tentativi di sensibilizzazione e le iniziative di informazione sono quasi sempre finiti a insulti e parolacce (ricevuti...) e i solleciti alle forze dell’ordine per intervenire in presenza di illeciti si sono risolti quasi sempre in un nulla di fatto. Insomma solo dei grossi mal di fegato, per noi.


Anche quest’anno il Comune di Fiumicino ha sollecitato chi di dovere ad intervenire in modo preventivo per limitare il consueto scempio .

Non è la prima volta, di sicuro anche l’anno scorso la richiesta fu inoltrata; addirittura il Comune dovette emettere una diffida nei confronti di una scuola di balli caraibici, che, speriamo ignorando leggi e regolamenti, ingenuamente fece un vistoso invito pubblico al "grande falò di ferragosto" sulla spiaggia davanti al Don Guanella. 

Comunque gli interventi non sortirono gli effetti sperati e gli avventori hanno potuto campeggiare liberamente per giorni, lasciando l’arenile simile a un porcile, tanto che, quasi a fine estate, ci sentimmo in obbligo di chiedere in cosa fossero consistite le azioni intraprese, visti gli scarsi risultati (leggi QUI).

L’unica differenza, quest’anno, sembra il richiamo al protocollo d’intesa firmato il 18 aprile scorso con l’Arma dei Carabinieri (leggi QUI), che speriamo serva (FINALMENTE) a qualcosa.


Di certo non servono a nulla semplici sanzioni, che poi rimangono impagate, o semplici "diffide a lasciar pulito l’arenile". Siamo arrivati al punto di non ritorno, per cui il ripristino di un sentore di civiltà avrebbe bisogno di interventi come sgomberi e sequestri di materiali pericolosi, tipo fornelli a gas, gruppi elettrogeni, ecc...
Ma basterebbero iniziative anche facili e "simboliche" che, se intraprese con costanza, sarebbero probabilmente anche più efficaci della mera repressione. Come quella della Polizia Locale di Melendugno (Lecce), che, dopo la notte di San Lorenzo, alle 07 del mattino ha svegliato gli sporcaccioni per costringerli a ripulire la spiaggia di San Foca (leggi QUI!). 

Nel frattempo, e lo diciamo con amarezza e dispiacere, come al solito non vediamo l’ora che arrivi settembre! 







1
page_rrto
PASSOSCURO R-ESISTE LEGGE E ASCOLTA:
ULTIME NEWS
© 2018 Passoscuro R-esiste - All Rights Reserved  - Credits - Privacy Policy                                                             
big_pidipagina
CATEGORIE
ARCHIVIO
Create a website