facebook
twitter
youtube
flickr
big_bannerpassxsito

MENU' VELOCE DELLE PAGINE

PIU' VISITATE

new34yjz3h3
23 gennaio 2019

CERCA NEL SITO

INSERISCI LA TUA E-MAIL E

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER:

03/05/2012, 14:06



NESSUNO-SI-SENTA-ESCLUSO


 Vertenza rifiuti Lazio, tutti al Ministero dell’Ambiente alle 14.30.



L'appello de I VERDI del Lazio:

Ora e sempre ECORESISTENZA, chiamiamo TUTTI A RACCOLTA (differenziata) GIOVEDI’ 12 APRILE ore 14,30 al Ministero dell’Ambiente.

Il Ministro e il Commissario non devono procedere ad alcuna localizzazione di una nuova discarica nel Lazio.

Nessun comune del Lazio può ospitare per i prossimi trent'anni una nuova “MALAGROTTA”.

Non potrà essere la VALLE DEL GALERIA, che ha già sopportato lo scempio ambientale e sanitario perpetrato dalle Istituzioni pubbliche le quali avrebbero dovuto per prime tutelare la salute pubblica.

Non potranno essere RIANO (sia Quadro Alto che Pian dell’Olmo) o CORCOLLE proposte con un superficiale studio preliminare di Regione, Commissario e Provincia che non ha minimamente tenuto conto della situazione idrogeologica, ambientale e archeologica.

Non potrà essere PIZZO DEL PRETE una valle incontaminata salvaguardata da vincoli paesaggistici e archeologici, situata nelle vicinanze dell’ospedale pediatrico.

Ma neanche Colleferro, Paliano, Albano, Cupinoro e Guidonia potranno mai ospitare impianti finalizzati allo SMALTIMENTO dei rifiuti come TMB per produrre ecoballe (CDR) eD ulteriori  inceneritori.

Così come non è possibile continuare ad ammorbare i cittadini di via Salaria che abitano intorno all'impianto di TMB.

Basta con procedure inquinanti e obsolete che garantiscono solo la speculazione a lobbies politico-industriali che agiscono in regime di monopolio sulla pelle dei cittadini e della loro salute.

Chiediamo al Ministro Clini un confronto tra le istituzioni e i Comitati affinché siano subito approvate norme per il cambio del modello di trattamento dallo smaltimento dei rifiuti alla gestione come risorsa.

Si alla Riduzione della produzione dei Rifiuti, SI al Riuso dei beni recuperabili, SI alla Raccolta differenziata porta a porta obbligatoria in tutti i comuni del Lazio, SI alla Realizzazione di impianti per il riciclo e il compostaggio.

Vogliamo la REVISIONE DEL PIANO RIFIUTI DELLA REGIONE LAZIO e LA MODIFICA DEL PIANO INDUSTRIALE DELL’AMA.

Venga REVOCATO il Commissario e tutti gli atti prodotti sino ad ora.

Il Governo proceda subito a nominare un COMMISSARIO per far crescere la RACCOLTA DIFFERENZIATA a Roma e rispettare l’obbligo di Legge del 65% entro il 31 dicembre 2012.

Non accetteremo il peso di scelte totalmente in contrapposizione con la salvaguardia della salute e dell'ambiente, chiediamo legalità e rispetto dei diritti democratici.

INVITIAMO TUTTE LE COMUNITA’ LOCALI AD ORGANIZZARE, OGNUNA NEL PROPRIO TERRITORIO, UNA GRANDE MANIFESTAZIONE per sabato 14 con autorizzazione da parte della Questura.

Se uno dei territori verrà indicato come destinato ad ospitare la futura discarica TUTTI SI SENTANO IMPEGNATI a partecipare per la giornata di sabato ad un’unica ULTERIORE GRANDE MANIFESTAZIONE.

Ecologisti e Reti Civiche, Verdi del Lazio.



1
page_rrto
PASSOSCURO R-ESISTE LEGGE E ASCOLTA:
ULTIME NEWS
© 2018 Passoscuro R-esiste - All Rights Reserved  - Credits - Privacy Policy                                                             
big_pidipagina
CATEGORIE
ARCHIVIO
Create a website