facebook
twitter
youtube
flickr
big_bannerpassxsito

MENU' VELOCE DELLE PAGINE

PIU' VISITATE

new34yjz3h3
23 gennaio 2019

CERCA NEL SITO

INSERISCI LA TUA E-MAIL E

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER:

05/07/2014, 10:12



UNA-DISCARICA-E’-PER-SEMPRE.


 Corteo da P.zza della Repubblica, Roma.



Continuiamo con la più grande incoscienza ad eliminare una specie dopo l’altra, ed apparentemente non succede nulla nell’ecosistema globale. Ma ad un certo punto salterà tutto.
Paul Ehrlich (Ambientalista, biologo ed entomologo statunitense)

Il mondo naturale non è “patrimonio di tutti”, ma è ben di più: è di miliardi di anni anteriore alla nostra specie. Se proprio si vuol parlare di appartenenza è l’umanità che appartiene alla Natura e non viceversa.

Scendiamo in piazza per prendere una posizione nettamente critica nei confronti di un modello di profitto ad ogni costo che ormai permea nei processi decisionali delle pubbliche amministrazioni e dei governi.

Scendiamo in piazza perché la spregiudicatezza degli amministratori pubblici, collusi con i grandi gruppi economici, ha fatto sì che: migliaia di tonnellate di rifiuti di ogni genere viaggino per il mondo senza più sapere dove metterli; che l’acqua potabile sia ormai sempre più un lusso a beneficio di pochi ed in mano a distributori privati; che la cementificazione e stupro del territorio naturale continui a distruggere boschi e campagne con conseguente aumento del ritmo di estinzione di specie ed ecosistemi.

Il 21 settembre scendiamo per le strade di Roma, perché oggi più che mai si assiste ad un cosiddetto modello di sviluppo per cui tutto il mondo politico-economico-industriale-sindacale fa il possibile per aumentare consumi e profitti. Le grandi realtà economiche dominano la gestione del bene pubblico snaturandone i princìpi in funzione un sistema di dominio che conosce il prezzo di tutto ed il valore di niente. Lo sviluppo economico continuo è un fenomeno impossibile sulla Terra, perché incompatibile con il suo funzionamento. L’unico “sviluppo” sostenibile è quello che si inserisce in un processo non materiale, e che si traduce in cultura, arte, spiritualità, pensiero, corretta informazione e così via.

Il 21 settembre vogliamo puntare il dito contro una amministrazione pubblica che è sempre più funzionale ad interessi di pochi; che vede nel potere la legittimazione della violenza con la continua prevaricazione dello Stato di diritto tramite l’ormai ben conosciuto strumento dell’Emergenza, da cui: l’emergenza rifiuti, l’emergenza acqua, l’emergenza terremoti, l’emergenza nomadi, l’emergenza immigrazione, e via dicendo. Emergenze che raggiungono il solo obiettivo di aumentare esponenzialmente la distanza tra cittadini e governi centrali e locali. Ciò genera forzature e violazioni alle leggi che al contrario dovrebbero garantire la tutela della collettività e del territorio.

Scendiamo in piazza perché gli ecosistemi, gli animali umani e non, le piante, la Terra non sono strumenti del profitto ma parti di un complesso sistema di esseri viventi il cui malfunzionamento, dovuto al malgoverno, può comprometterne seriamente l’esistenza.

Vogliamo che si metta fine per sempre all’emergenza rifiuti del Lazio che impatta su tutto il territorio nazionale e transnazionale a causa di una non-gestione della produzione e smaltimento dei rifiuti.

Chiediamo l’apertura di un tavolo vertenziale che affronti e risolva tutte le questioni socio ambientali pendenti a vantaggio della collettività invertendo processi politico decisionali che i poteri forti risolvono unidirezionalmente a loro profitto.

Chiediamo apertura e partecipazione nelle decisioni che impattano nella vita di tutti gli esseri viventi, che non siano solo strumentali al profitto economico o elettorale, ma che puntino ad una gestione etica del bene pubblico nella sua definizione più ampia.

Pretendiamo rispetto perché tramite la cooperazione vogliamo costruire insieme un mondo diverso, ecologico, solidale.


1
page_rrto
PASSOSCURO R-ESISTE LEGGE E ASCOLTA:
ULTIME NEWS
© 2018 Passoscuro R-esiste - All Rights Reserved  - Credits - Privacy Policy                                                             
big_pidipagina
CATEGORIE
ARCHIVIO
Create a website